ANCE NAZIONALE

Rapporti – Ricerca Ance su L’Industria delle costruzioni: struttura, interdipendenze settoriali e crescita economica

Informazioni sulla struttura del settore e sugli effetti moltiplicativi sull?economia


Lo studio, che aggiorna il precedente lavoro dell’Ance svolto nel 2010, si basa su specifiche elaborazioni della più recente tavola intersettoriale pubblicata dall’Istat e consente di trarre alcune significative informazioni sulla struttura del settore e sugli effetti moltiplicativi sull’economia derivanti da una domanda aggiuntiva di spesa in costruzioni (effetti diretti, indiretti e indotti).

Riguardo agli aspetti strutturali la ricerca, ad esempio, mette in evidenza la lunga e complessa filiera delle costruzioni e la bassa incidenza di importazioni nel processo produttivo.
Il settore delle costruzioni acquista, infatti, beni e servizi dall’88% dei settori economici (31 settori economici su 36 sono fornitori delle costruzioni) e solo il 4,2% degli acquisti è importato mentre il 95,8% è di produzione interna.

In merito agli effetti moltiplicativi, dallo studio emerge che una spesa aggiuntiva di un miliardo di euro in costruzioni genera sul sistema economico una ricaduta complessiva di 3.513 milioni come effetti diretti, indiretti e indotti e produce un incremento di 15.555 unità di lavoro di cui 9.942 nel settore delle costruzioni e 5.613 nei settori collegati.
In questa edizione dello studio alcuni risultati sono inoltre, per la prima volta, presentati separatamente per le attività di “costruzione di edifici e altri lavori di costruzione specializzati” e di “lavori di ingegneria civile”.

Gli schemi intersettoriali costituiscono un prezioso strumento per l’analisi della struttura di un sistema economico ed offrono la possibilità di mettere in luce le relazioni di interdipendenza esistenti tra i vari settori produttivi e finali del sistema e tra questi ed il resto del mondo (importazioni/esportazioni).

Nell’attuale quadro macroeconomico, e nella definizione di politiche rivolte a rilanciare la crescita economica, lo studio costituisce uno strumento utile per ribadire l’importante contributo che l’industria delle costruzioni può offrire allo sviluppo del paese in termini sia di investimenti che di occupazione unitamente alla contestuale crescita degli altri comparti economici.

CORSO ALTA FORMAZIONE – APPALTI E FORNITURE SETTORE DIFESA


alta formazione web
Nell’ambito dei Corsi di Alta Formazione realizzati dalla nostra Federazione in collaborazione con la Ascomac Servizi Srl, abbiamo il piacere di informarVi in ordine alla realizzazione di una serie di Workshop in materia di Appalti.

A seguito delle diverse novità normative intervenute nel corso del 2011 ad oggi, è più forte che mai l’esigenza delle Imprese e dei Professionisti di fare il punto della situazione a partire dall’impatto sulle attività delle nuove regole in tema di servizi e di forniture.

I temi oggetto di approfondimento, trattati nell’Ambito dei Corsi di Alta Formazione – Settore Appalti – in collaborazione con Chiomenti Studio Legale, sono i seguenti:

3 maggio 2012 IL D. Lgs. n. 208/2011 – La nuova disciplina degli appalti pubblici
di lavori, servizi e
forniture nei settori della difesa e della sicurezza
23 maggio 2012 Appalti di Lavori, Servizi e Forniture: Le novità del Governo Monti
5 giugno 2012 Appalti “Verdi” nell’ordinamento comunitario e nazionale

Il primo dei temi oggetto di approfondimento, trattati nell’Ambito dei Corsi di Alta Formazione – Settore Appalti, in collaborazione con Chiomenti Studio Legale sarà il D. LGS. n. 208/2011 con particolare riferimento alla nuova disciplina degli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture nei settori della difesa e della sicurezza.

Il Corso si terrà il 3 maggio 2012 presso

Chiomenti Studio Legale
Via XXIV Maggio 43, Roma

I temi oggetto del Corso saranno:  

  1. a) forniture di materiale militare e loro parti, di componenti o di sottoassiemi;
  2. b) forniture di materiale sensibile e loro parti, di componenti o di sottoassiemi;
  3. c) lavori, forniture e servizi direttamente correlati al materiale di cui alla lettera a), per ognuno e per tutti gli elementi del suo ciclo di vita;
  4. d) lavori, forniture e servizi direttamente correlati al materiale di cui alla lettera b), per ognuno e per tutti gli elementi del suo ciclo di vita;
  5. e) lavori e servizi per fini specificatamente militari;
  6. f) lavori e servizi sensibili.

Il Corso si rivolge alle pubbliche amministrazioni, alle Imprese, ai professionisti  che eseguono lavori e forniscono materiali e servizi in ambito Difesa e Sicurezza.

A breve saranno pubblicati i programmi dei Corsi nn. 2 e 3.

La giornata prevede, inoltre, la visita guidata alla Mostra “Tintoretto presso le Scuderie del Quirinale con successiva colazione di lavoro

Il Programma