CPL CONCORDIA Plastic Free_bottle (002)

CPL CONCORDIA SCEGLIE DI ESSERE “PLASTIC FREE”

PER CHI VERRÀ DOPO DI NOI: PER I 120 ANNI

 Il progetto “Planet or Plastic” della Cooperativa porterà all’eliminazione di oltre 30.000 bottiglie di plastica ogni anno in azienda. Fra le buone pratiche di tutela ambientale anche il rifacimento full LED dell’illuminazione esterna e l’inserimento di automezzi elettrici e a metano nella flotta aziendale

Ogni anno negli oceani vengono riversati 8 milioni di tonnellate di rifiuti plastici non degradabili, le correnti formano delle isole di rifiuti grandi come continenti: solo quella nel Nord Pacifico è grande 34 volte la superficie di Olanda, Francia e Spagna messe insieme.

In occasione delle celebrazioni per i 120 anni di attività, con il progetto “Planet or Plastic” CPL CONCORDIA ha deciso di dare il proprio contributo a limitare l’uso di materiali “usa e getta” in tutte le proprie sedi, riducendo il consumo di materiali di plastica. In che modo? Togliendo dai distributori le bottigliette di plastica di acqua e posizionando, al loro posto, degli erogatori d’acqua, con possibilità di selezionare anche il grado di frizzantezza.

Per incentivare questo nuovo tipo di fruizione CPL ha regalato ai suoi 1700 dipendenti una borraccia in acciaio inossidabile personalizzata: oltre al logo speciale dei 120 anni, infatti, ogni lavoratore ha potuto scegliere se incidere il proprio nome e cognome o un nick name che rende la bottiglia una serie di pezzi unici.

 “Con il progetto ‘Planet or Plastic’ CPL ha stimato un risparmio annuo di oltre 30.000 bottiglie di plastica”, ha spiegato Samuele Penzo, Vicepresidente di CPL CONCORDIA. “Questa iniziativa per la tutela ambientale si aggiunge ad altre “buone prassi” già attuate in Cooperativa, fra le quali spiccano il rifacimento a LED di 120 dispositivi d’illuminazione esterna e l’inserimento di automezzi elettrici e a metano nella flotta aziendale che conta oltre 1800 mezzi”.

E’ stato calcolato inoltre che negli ultimi 3 anni, grazie all’installazione del fotovoltaico, di speciali gruppi frigo telecontrollati per il condizionamento degli ambienti, CPL ha contribuito ad evitare l’emissione in atmosfera di 404 tonnellate di CO2 risparmiando 162 Tep (tonnellate Equivalenti di Petrolio). CPL è certificata ISO 50001 per la Gestione efficiente dell’energia ed ha al proprio interno un gruppo di lavoro che ogni anno si dà obiettivi di miglioramento rispetto ai risultati conseguiti nell’anno precedente, puntualmente consuntivati nel Bilancio di Sostenibilità di prossima pubblicazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*