inail

INAIL – IL RIBALTAMENTO DEI MEZZI – SCHEDE

INAIL

 Infor.MO

 Il ribaltamento dei mezzi – Schede

La presente scheda approfondisce una tra le più frequenti modalità di accadimento degli infortuni mortali nei luoghi di lavoro: il ribaltamento dei mezzi.

Attraverso le informazioni contenute nella banca dati del Sistema di sorveglianza nazionale degli infortuni mortali, è stato possibile circoscrivere l’analisi sui 169 casi di ribaltamento avvenuti nel quinquennio 2008-2012.

Il fenomeno presenta aspetti peculiari rispetto alle altre modalità di accadimento degli infortuni mortali.

Di seguito si sintetizzano gli elementi più rilevanti sia in relazione al contesto lavorativo che agli operatori coinvolti.

In primo luogo dalla analisi settoriale emerge che circa il 70% dei ribaltamenti è avvenuto nel comparto agricolo/forestale (settore che interessa un quinto di tutti gli altri eventi mortali presenti nella banca dati del Sistema di sorveglianza).

Una quota del 13,2% è relativa al comparto edile mentre l’8% degli eventi si riferisce al manifatturiero, in concomitanza con le fasi del ciclo produttivo ove sono previste operazioni con utilizzo di macchinari per la movimentazione di merci o di pezzi in lavorazione.

L’esame del mansionario esplicita, di conseguenza, la consistente percentuale di agricoltori e operai agricoli coinvolti (62,5%) evidenziando nel contempo una significativa percentuale di figure qualificate nella conduzione di mezzi e macchine di lavoro (18,7%).

Nella voce altre mansioni (19,8%) sono comprese figure professionali eterogenee non abitualmente destinate alla conduzione di mezzi.

Fonte: INAIL