AEEGSI – Semplificazione delle procedure delle condizioni tecniche ed economiche per la connessione alle reti con obbligo di connessione di terzi degli impianti di produzione di energia elettrica

Semplificazione delle procedure delle condizioni tecniche ed economiche per la connessione alle reti con obbligo di connessione di terzi degli impianti di produzione di energia elettrica. Implementazione di nuovi flussi informativi su Gaudì, in relazione allo stato degli impianti di produzione.

Con il presente provvedimento, dando seguito al documento per la consultazione 234/2016/R/eel, vengono apportate alcune modifiche e innovazioni al TICA, ulteriori rispetto a quelli già definiti con le deliberazioni 400/2015/R/eel e 558/2015/R/eel, sia in termini di semplificazione, sia in termini di implementazione di nuovi flussi informativi su Gaudì in relazione allo stato degli impianti di produzione.

SI E’ RITENUTO OPPORTUNO:

rinviare a un successivo provvedimento le modifiche e integrazioni del Testo Integrato delle Connessioni Attive in merito alla procedura per la connessione e l’esercizio di impianti di produzione di piccola taglia diversi dagli impianti fotovoltaici ex decreto ministeriale 19 maggio 2015 …

non prevedere, accogliendo le osservazioni dei gestori di rete, l’obbligo di classificare tra i lavori semplici limitati all’installazione del gruppo di misura tutte le attività aventi a oggetto richieste di connessione con potenza ai fini della connessione pari a zero e relative a impianti di produzione di potenza nominale o di picco fino a 3 kW ricadenti nelle casistiche di cui al decreto ministeriale 19 maggio 2015;

modificare il Testo Integrato delle Connessioni Attive, per le rimanenti finalità diverse da quelle di cui ai precedenti punti, già evidenziate nel documento per la consultazione 234/2016/R/eel e richiamate nei considerata, tenendo conto delle relative osservazioni pervenute;

confermare i valori del corrispettivo per l’ottenimento del preventivo indicati nel documento per la consultazione 234/2016/R/eel, al fine di evitare che essi incidano in modo significativo sul costo totale dell’impianto di produzione ma evitando, al tempo stesso, che essi siano inferiori al corrispettivo attualmente previsto dal TIC per le volture (circa 27 euro); continuare a prevedere che i corrispettivi per l’ottenimento dei preventivo siano riferiti ai valori delle potenze in immissione richieste, poiché ai fini dell’elaborazione del preventivo rileva la potenza richiesta ai fini delle immissioni nella rete elettrica e non necessariamente la potenza dell’impianto di produzione; …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*