Agenzia delle Entrate – Superammortamento – imprese di distribuzione gas

RISOLUZIONE N. 74 /E del 14/09/2016 – “Super ammortamento” dei beni materiali – attività di distribuzione di gas naturale.

L’Agenzia: ” … osserva che il predetto articolo 102-bis, per quanto qui interessa, stabilisce che le quote di ammortamento del costo dei beni materiali strumentali per l’esercizio dell’attività regolata di distribuzione di gas naturale “sono deducibili in misura non superiore a quella che si ottiene dividendo il costo dei beni per la durata delle rispettive vite utili così come determinate ai fini tariffari dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, e riducendo il risultato del 20 per cento (…)”.

Resta ferma, per quanto non diversamente stabilito, la disciplina dell’articolo 102. Ciò posto, in considerazione del tenore letterale del comma 93 in esame, si ritiene che, per stabilire se un bene sia escluso o meno dall’ambito applicativo dell’agevolazione, si debba far riferimento ai coefficienti di ammortamento previsti dal decreto ministeriale 31 dicembre 1988 e non a quelli determinati in applicazione dell’articolo 102-bis del TUIR.

Si ritiene opportuno precisare che, coerentemente con quanto appena detto, per i beni in questione la maggiorazione, ove spettante, non dovrà essere fruita in base ai coefficienti determinati in applicazione del citato articolo 102- bis, ma dovrà essere agganciata ai coefficienti stabiliti dal decreto ministeriale 31 dicembre 1988.

I principi sopra esposti si ritengono applicabili anche ai beni gratuitamente devolvibili di cui all’articolo 104 del TUIR, per i quali le quote di ammortamento deducibili sono determinate “dividendo il costo dei beni (…) per il numero degli anni di durata della concessione (…)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*