ISTAT – nota mensile di giugno

E’ una ‘Crescita moderata’ quella dell’economia italiana ed è sostenuta dal manifatturiero e dai primi segnali di ripresa delle costruzioni.
Lo sostiene l’Istat, che rileva anche un recupero della redditività delle imprese e un aumento dell’occupazione. Ma calano invece i consumi e il clima di fiducia delle famiglie e delle imprese.
L’Istat, nella sua nota mensile di giugno sull’andamento della nostra economia (N. 6/2016) evidenzia segnali sia positivi che negativi, quindi oltre ad “un’ulteriore decelerazione” economica, ci sono notizie positive per le casse pubbliche, con le entrate fiscali in aumento del 2,7% nei primi cinque mesi dell’anno. C’è anche un’impennata del gettito Iva, che sfiora il 9%.
Prospettive di breve termine
Nel primo trimestre le performance delle società non finanziarie hanno confermato la tendenza al miglioramento dei mesi precedenti: rispetto al trimestre precedente il valore aggiunto è aumento dell’1,2%, il risultato lordo di gestione dell’1,5% e gli investimenti fissi lordi dell’1,0%.
A questi segnali corrisponde, tuttavia, un’evoluzione modesta ed eterogenea degli indici di fiducia nel secondo trimestre che segnalano il lieve miglioramento dei giudizi delle imprese manifatturiere e di costruzione a fronte del peggioramento di quelli delle imprese dei servizi di mercato e del commercio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*