GSE – Certificati Bianchi, pubblicati i dati del primo quadrimestre 2017

​Sono on line i dati relativi ai procedimenti amministrativi conclusi e ai relativi ai Titoli di Efficienza Energetica (TEE) riconosciuti dal GSE, aggiornati al primo quadrimestre 2017.

Dall’inizio dell’anno al 30 aprile 2017 le istruttorie tecniche concluse con esito positivo sono 1.948, di cui 114 Proposte di Progetto e Programma di Misura (PPPM) e 1.804 Richieste di Verifica e Certificazione dei Risparmi (RVC). L’esito positivo delle istruttorie ha generato il riconoscimento di 2.168.704 TEE, registrando un incremento del 47% rispetto al primo quadrimestre dell’anno precedente (in cui si registravano circa 1,5 milioni di TEE).

Per maggiori informazioni è possibile consultare il documento presente anche nel box “Report” della sezione Certificati Bianchi.

L’andamento degli esiti e le tempistiche dei procedimenti avviati nell’anno di riferimento sono riportate, con aggiornamento settimanale, nel Contatore Certificati Bianchi presente nella home page del sito.

GSE – focus sulle novità introdotte dal Decreto

Certificati Bianchi, focus sulle novità introdotte dal Decreto 11 gennaio 2017

​Al fine di supportare gli operatori, il GSE ha pubblicato il documento “Sintesi nuovo decreto Certificati Bianchi”, che riporta gli aggiornamenti più rilevanti introdotti dal DM 11 gennaio 2017, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 3 aprile.

La sintesi è disponibile nel box “Documenti” della sezione Certificati Bianchi

Per quanto riguarda la presentazione dei progetti, il GSE specifica quanto segue:
 

1. L’art.16 del DM 11 gennaio 2017 prevede che, entro e non oltre il 02/10/2017, sia possibile presentare l’istanza per l’accesso al meccanismo ai sensi del DM 28 dicembre 2012, nei seguenti casi:

  • progetti standardizzati (RVC-S) che al 04/04/2017 hanno raggiunto la soglia minima;
  • progetti analitici (RVC-A) che al 04/04/2017 hanno concluso il periodo di monitoraggio della prima richiesta;
  • progetti a consuntivo (PPPM), i cui interventi al 04/04/2017 sono in corso di realizzazione.

Per tutte le tipologie di progetti sopra richiamati, è possibile continuare ad inoltrare l’istanza attraverso il Portale Efficienza Energetica.

2. Per i Progetti a Consuntivo (PC) relativi a nuovi interventi, secondo le disposizioni del DM 11 gennaio 2017, si informa che il GSE, a partire dal 15 maggio 2017 metterà a disposizione degli operatori una piattaforma informatica dedicata alla trasmissione dei nuovi progetti.

In attesa della pubblicazione della piattaforma informatica per la trasmissione dell’istanza, si specifica che:

  • per i nuovi Progetti a Consuntivo (PC) la cui data di avvio realizzazione del progetto intercorre tra il 04/04/2017 e il 15/05/2017 è necessario inviare una pec all’indirizzo info@pec.gse.it al fine di informare il GSE, in data antecedente all’avvio della realizzazione del progetto, dell’intenzione di inoltrare l’istanza per l’accesso al meccanismo nel rispetto delle tempistiche previste dal DM 11 gennaio 2017.

    Si specifica che gli operatori che hanno provveduto ad inviare la pec, sono comunque tenuti a caricare la documentazione richiesta entro e non oltre 30 giorni dalla data di pubblicazione della piattaforma informatica per la trasmissione dell’istanza;

  • per i nuovi Progetti a Consuntivo (PC) la cui data di avvio realizzazione del progetto è successiva al 15/05/2017 è necessario procedere con l’inoltro dell’istanza tramite la piattaforma informatica dedicata alla trasmissione dei nuovi progetti.

Le nuove procedure per l’inoltro dell’istanza tramite la piattaforma informatica verranno pubblicate sul sito istituzionale GSE.

Al box “Documenti” della sezione Certificati Bianchi sono disponibili i documentiProcedure transitorie PPPM e RVC” e “Procedure transitorie PC” in cui si riportano, rispettivamente, i chiarimenti operativi relativi all’applicazione delle disposizioni transitorie e le procedure per la presentazione dei PC, ai sensi del nuovo decreto, in attesa della pubblicazione della piattaforma informatica per la trasmissione dell’istanza.

Certificati Bianchi – pubblicato il Decreto 11 gennaio 2017 di determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico

Decreto 11 gennaio 2017 – Determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che devono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell’energia elettrica e il gas per gli anni dal 2017 al 2020 e per l’approvazione delle nuove Linee Guida per la preparazione, l’esecuzione e la valutazione dei progetti di efficienza energetica.

GSE – Certificati Bianchi: pubblicati i dati del primo trimestre 2017

Sono online i dati sui procedimenti amministrativi conclusi e i relativi Titoli di Efficienza Energetica (TEE) riconosciuti dal GSE, aggiornati al primo trimestre 2017.

Dall’inizio dell’anno al 31 marzo 2017, i procedimenti conclusi con esito positivo sono 1.533, di cui 114 Proposte di Progetto e Programma di Misura (PPPM) e 1.419 Richieste di Verifica e Certificazione dei Risparmi (RVC). L’esito positivo delle istruttorie ha generato il riconoscimento di 1.970.538 TEE, quasi il doppio rispetto al primo trimestre dell’anno precedente (in cui si registravano circa 1,1 milioni di TEE).

Per maggiori informazioni è possibile consultare il documento e le comunicazioni precedenti anche nel box “Report” della sezione Certificati Bianchi.
 
L’andamento degli esiti e le tempistiche dei procedimenti avviati nell’anno di riferimento sono riportate, con aggiornamento settimanale, nel Contatore Certificati Bianchi disponibile in Home Page.

GSE – Certificati bianchi – quantità di TEE disponibili per il prossimo triennio

Il GSE valuta la quantità di TEE disponibili per il prossimo triennio ai fini dell’assolvimento degli obblighi.

Al fine di integrare le informazioni già contenute nel Rapporto Annuale 2016 sul meccanismo dei Certificati Bianchi, oltre alla stima dei titoli disponibili per l’assolvimento dell’obbligo dell’anno 2016 (paragrafo 5.3), il GSE rende disponibili anche le informazioni relative ai TEE che si stima saranno riconosciuti fino al termine dell’anno di obbligo 2019. Tale valutazione è stata effettuata senza tener conto dei potenziali titoli che verranno riconosciuti ai nuovi progetti approvati con il nuovo decreto Certificati Bianchi in corso di pubblicazione.

In particolare, tale valutazione è stata effettuata su base annuale considerando i seguenti contributi:
– DM 28 dicembre 2012 e DM 5 settembre 2011 

  • TEE potenzialmente generabili dai progetti a consuntivo ancora in corso di vita utile e con prima RVC accolta in data antecedente alla data odierna;
  • TEE potenzialmente generabili dai progetti a consuntivo con esito di accoglimento, in attesa di presentazione della prima RVC;
  • TEE potenzialmente generabili dai progetti a consuntivo in attesa di esito definitivo;
  • TEE potenzialmente generabili dai progetti a consuntivo, standard e analitici che si stima saranno presentati nel corso del 2017;
  • TEE potenzialmente generabili da richieste di ammissione al meccanismo della CAR (Cogenerazione ad Alto Rendimento).

Pertanto, per gli anni di obbligo 2017-2019 si stima che l’attuale meccanismo dei Certificati Bianchi consentirà di generare i seguenti titoli:

  • anno d’obbligo 2017 – TEE riconosciuti 6,90 milioni;
  • anno d’obbligo 2018 – TEE riconosciuti 5,58 milioni;
  • anno d’obbligo 2019 – TEE riconosciuti 5,66 milioni.
 

GSE – Certificati Bianchi, pubblicati i dati sul primo bimestre 2017

Sono on-line i dati relativi ai procedimenti amministrativi conclusi, e ai relativi Titoli di Efficienza Energetica (TEE) riconosciuti dal GSE, aggiornati al primo bimestre 2017.

Al 28 febbraio 2017 i procedimenti conclusi con esito positivo sono 1.025, di cui 85 Proposte di Progetto e Programma di Misura (PPPM) e 940 Richieste di Verifica e Certificazione dei Risparmi (RVC). L’esito positivo delle istruttorie ha generato il riconoscimento di 912.859 TEE, quasi il doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (circa 500.000 TEE).

Per maggiori informazioni è possibile consultare il documento presente anche nel box “Report” della sezione Certificati Bianchi.

L’andamento degli esiti e le tempistiche dei procedimenti avviati nell’anno di riferimento sono riportate, con aggiornamento settimanale, nel Contatore Certificati Bianchi presente nella home page del sito.

AEEGSI – Certificati bianchi – parere Conferenza Unificata del 22 dicembre 2016

Parere al Ministro dello Sviluppo Economico sullo schema di decreto recante la determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico per gli anni dal 2017 al 2020 e l’approvazione delle nuove Linee Guida in materia di certificati bianchi, ai sensi del decreto interministeriale 28 dicembre 2012 e del decreto legislativo 102/2014.

La Conferenza Unificata del 22 dicembre 2016 ha sancito l’intesa sullo schema di decreto del Ministro dello sviluppo economico recante: “Determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che devono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell’energia elettrica e il gas per gli anni dal 2017 al 2020 e approvazione delle nuove Linee Guida per la preparazione, l’esecuzione e la valutazione dei progetti di efficienza energetica (Certificati bianchi)”.

Contemporaneamente l’Autorità per l’energia ha pubblicato il suo parere 784/2016/I/efr del 22 dicembre 2016 con il quale viene rilasciato al Ministro dello Sviluppo Economico parere favorevole in merito allo schema di decreto ministeriale approvato dalla Conferenza Unificata.

AEEGSI – istruttoria conoscitiva sul mercato dei titoli di efficienza energetica

Delibera 01 dicembre 2016 – 710/2016/E/efr – Avvio di istruttoria conoscitiva sull’andamento del mercato dei titoli di efficienza energetica (certificati bianchi), orientata all’eventuale revisione delle modalità di determinazione del contributo tariffario ai soli fini di aumentare l’efficienza del meccanismo.

Avviata un’istruttoria conoscitiva sull’andamento del mercato dei titoli di efficienza energetica per valutare l’opportunità di rivedere le modalità di determinazione del contributo tariffario al fine di aumentare l’efficienza del meccanismo.

AEEGSI – Certificati bianchi – avvio indagine

Avvio di istruttoria conoscitiva sull’andamento del mercato dei titoli di efficienza energetica (certificati bianchi), orientata all’eventuale revisione delle modalità di determinazione del contributo tariffario ai soli fini di aumentare l’efficienza del meccanismo.

Il presente provvedimento avvia un’istruttoria conoscitiva sull’andamento del mercato dei titoli di efficienza energetica per valutare l’opportunità di rivedere le modalità di determinazione del contributo tariffario al fine di aumentare l’efficienza del meccanismo.

L’istruttoria conoscitiva si concluderà entro il 31 marzo 2017.