GSE – Rapporto Statistico – Solare Fotovoltaico 2019

GSE

Rapporto Statistico

 Solare Fotovoltaico 2019

 Il Rapporto illustra le caratteristiche, la diffusione e gli impieghi degli impianti fotovoltaici in esercizio sul territorio italiano alla fine del 2019. In continuità con le precedenti edizioni, viene presentato il quadro statistico ufficiale su numerosità, potenza e produzione degli impianti a livello regionale o provinciale, con approfondimenti specifici su dimensioni dei pannelli, tensione di connessione, tipologia di installazione, settore di attività, autoconsumo, ore di utilizzazione.

Per la prima volta vengono inoltre presentate alcune informazioni preliminari sui sistemi di accumulo dell’energia prodotta dagli impianti.

I dati riportati nel Rapporto sono il risultato dell’integrazione delle informazioni presenti nel sistema informatico GAUDÌ (gestito da TERNA S.p.A.) e negli archivi GSE relativi alla gestione dei meccanismi di incentivazione (Conto Energia, Certificati Verdi) e al ritiro dell’energia (Ritiro dedicato, Scambio sul Posto). La costante collaborazione tra GSE e TERNA nell’ambito del lavoro statistico TER-00001 del Programma Statistico Nazionale, di cui TERNA stessa è responsabile, garantisce la qualità, la robustezza statistica e il continuo aggiornamento delle informazioni fornite.

GSE – Solare Fotovoltaico – Allegato: tabelle provinciali 2019

Fonte: GSE

CIPE – FONDO SVILUPPO E COESIONE 2014-2020 – MISURE PER IL REDDITO ENERGETICO

CIPE

Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica

Delibera 17 marzo 2020 – Fondo sviluppo e coesione 2014-2020. Piano operativo imprese e competitività. Modifica ed integrazione finanziaria finalizzata a misure per il reddito energetico. (Delibera n. 7/2020).

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 141 del 4 giugno 2020 la delibera CIPE n. 7 del 17 marzo 2020 riguardante il Fondo sviluppo e coesione 2014-2020. Piano operativo imprese e competitività. Modifica ed integrazione finanziaria finalizzata a misure per il reddito energetico. Impianti fotovoltaici ad uso domestico.

In particolare, segnaliamo le seguenti considerazioni relative alla integrazione finanziaria per installazione impianti fotovoltaici ad uso domestico:

Estratto

Vista la nota prot. n. 312-P del 3 marzo 2020 del Ministro per il Sud e la coesione territoriale e l’allegata nota informativa predisposta dal Dipartimento per le politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei ministri concernente la proposta di assegnazione di ulteriori risorse FSC 2014-2020 per un importo complessivo di 200 milioni di euro in favore del Piano operativo imprese e competitività FSC 2014-2020 per l’istituzione di un fondo da destinare all’istallazione di impianti fotovoltaici ad uso domestico;

Considerato che tale fondo nazionale reddito energetico è finalizzato all’erogazione di contributi in conto capitale ovvero alla prestazione di garanzie a copertura dei costi di investimento per la realizzazione di impianti fotovoltaici ad uso domestico con l’obiettivo di sostenere l’autoconsumo energetico e di favorire la diffusione delle energie rinnovabili ed è destinato prioritariamente in favore di soggetti e famiglie in condizioni di disagio economico.

Delibera:

  1. Approvazione delle modifiche del Piano operativo imprese e competitività e assegnazione di risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020.

1.1. Sono approvate le modifiche proposte dal Ministro per il Sud e la coesione territoriale al Piano operativo imprese e competitività FSC 2014-2020 di competenza del Ministero dello sviluppo economico.

1.2. Al piano è assegnata una dotazione finanziaria aggiuntiva di 200 milioni di euro a valere sulle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020.

Fonte: CIPE

Fotovoltaico – Nuovo Portale sull’Autoconsumo

GSE

FOTOVOLTAICO – NUOVO PORTALE SULL’AUTOCONSUMO

 Rendere il consumatore più consapevole, consentire simulazioni per chi voglia installare un impianto fotovoltaico e garantire un supporto dal punto di vista normativo. Sono queste alcune delle finalità del Portale sull’autoconsumo presentato in anteprima dal GSE alle principali associazioni di settore di operatori e consumatori che a partire da oggi avranno la possibilità di testare e inviare feedback sulla nuova piattaforma. Entro fine ottobre, invece, il Portale sarà a disposizione di tutti gli utenti, cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione.

Lo scopo è mettere a disposizione le competenze aziendali maturate negli anni nel settore del fotovoltaico e condividerle in maniera accessibile e fruibile a tutti. In particolare, il nuovo Portale è focalizzato su tre obiettivi primari: informare, consentire agli interessati di effettuare delle simulazioni e supportare la realizzazione di impianti fotovoltaici per l’autoconsumo.

“Il GSE continua la sua azione in favore dei cittadini e delle imprese, rafforzando la collaborazione con le associazioni di categoria per garantire il giusto supporto agli operatori e ai consumatori che vogliono investire, in modo consapevole, in un futuro sostenibile” ha detto l’Amministratore delegato Roberto Moneta, ribadendo come oggi “l’unica strada percorribile sia quella tracciata dall’Europa con il Green New Deal e dall’Italia con il PNIEC”. Per questo, ha concluso, “è fondamentale mettere in campo tutti gli strumenti necessari a percorrerla”.

Secondo le analisi più recenti, una delle principali cause che impedisce lo sviluppo dell’autoconsumo fotovoltaico è la difficoltà nel valutare la convenienza dell’investimento. Per questo il nuovo Portale consente di effettuare delle simulazioni sul giusto dimensionamento dell’impianto e sul relativo costo dell’investimento, proponendo anche diverse soluzioni finanziarie. Basterà inserire l’indirizzo dell’immobile, la superficie del tetto e i consumi annui di energia elettrica e il Portale fornirà il necessario dimensionamento dell’impianto, sia in termini di potenza che di superficie interessata, il costo dell’installazione, il tempo necessario per rientrare della spesa e come si può usufruire delle agevolazioni fiscali previste. Il Portale mostrerà, inoltre, se nelle vicinanze ci sono impianti simili a quello che si vuole installare.

Per i grandi consumatori è prevista l’analisi e la mappatura delle aree occupate da grandi edifici industriali o commerciali: in questo modo le imprese possono valutare i vantaggi derivanti dall’installazione di impianti fotovoltaici sui propri siti.

Il Portale garantisce, infine, una puntuale informazione sui requisiti minimi di legge relativi a componenti e installatori, sull’iter autorizzativo di connessione da seguire e sull’accesso ai meccanismi di sostegno, siano essi incentivi o agevolazioni fiscali. La nuova piattaforma sarà ufficialmente on line, aperta a tutti, entro la fine di ottobre.

Scarica il PDF

 

Fonte: GSE