GSE – Rapporto Statistico – Solare Fotovoltaico 2019

GSE

Rapporto Statistico

 Solare Fotovoltaico 2019

 Il Rapporto illustra le caratteristiche, la diffusione e gli impieghi degli impianti fotovoltaici in esercizio sul territorio italiano alla fine del 2019. In continuità con le precedenti edizioni, viene presentato il quadro statistico ufficiale su numerosità, potenza e produzione degli impianti a livello regionale o provinciale, con approfondimenti specifici su dimensioni dei pannelli, tensione di connessione, tipologia di installazione, settore di attività, autoconsumo, ore di utilizzazione.

Per la prima volta vengono inoltre presentate alcune informazioni preliminari sui sistemi di accumulo dell’energia prodotta dagli impianti.

I dati riportati nel Rapporto sono il risultato dell’integrazione delle informazioni presenti nel sistema informatico GAUDÌ (gestito da TERNA S.p.A.) e negli archivi GSE relativi alla gestione dei meccanismi di incentivazione (Conto Energia, Certificati Verdi) e al ritiro dell’energia (Ritiro dedicato, Scambio sul Posto). La costante collaborazione tra GSE e TERNA nell’ambito del lavoro statistico TER-00001 del Programma Statistico Nazionale, di cui TERNA stessa è responsabile, garantisce la qualità, la robustezza statistica e il continuo aggiornamento delle informazioni fornite.

GSE – Solare Fotovoltaico – Allegato: tabelle provinciali 2019

Fonte: GSE

GSE – Rapporto Attività 2018

 

Il Gestore dei Servizi Energetici ha pubblicato il 15 maggio u.s. il Rapporto delle Attività 2018.

Dai dati relativi ai servizi erogati dalla Società emerge come il nostro Paese, dopo aver superato gli obiettivi europei al 2020 in materia di consumi energetici coperti da fonti rinnovabili ha raggiunto, nel 2018, il 18,1% del fabbisogno energetico totale da rinnovabili e il 34,4% di consumi di energia elettrica coperti da impianti di produzione a fonti rinnovabili.

Il Rapporto è consultabile nella sezione web Pubblicazioni > Rapporti delle Attività.

La presentazione dedicata al Rapporto è disponibile nella sezione Media Gallery> Slideshare.

Fonte: GSE

 

Guardia di Finanza – rapporto annuale

Nell’ultimo anno il numero degli appalti pubblici irregolari è triplicato. È questo il dato che emerge dal Rapporto Annuale 2016 della Guardia di Finanza, presentato questa mattina nel salone d’onore della caserma ‘Laria’ a Roma, alla presenza del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan e del Comandante generale Giorgio Toschi.

Sprecati 5,3 miliardi di euro di denaro pubblico. Alla destinazione del denaro pubblico è dedicata una parte consistente del dossier e il nostro Paese si dimostra, ancora una volta, incapace di gestirlo. Su 2.058 accertamenti svolti su delega della Corte dei Conti, il danno patrimoniale, dovuto a sprechi e gestioni non corrette, è stato pari a 5,3 miliardi di euro (denunciati 8.067 soggetti per responsabilità erariale) .

Sono stati accertati  appalti pubblici irregolari per un totale di 3,4 miliardi di euro, denunciati 1.866 responsabili, 140 dei quali arrestati. E’ una cifra cresciuta del 200 per cento rispetto al 2015.