Agenzia delle Entrate-Risoluzione n. 47/E – Imbarcazioni da diporto fuori dall’UE: le modifiche dal 1° novembre 2020

Agenzia delle Entrate

Risoluzione n. 47/E  

Luogo della prestazione dei servizi di cui agli articoli 7-quater, comma 1, lettera e), e 7-sexies, comma 1, lettera e-bis), del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, aventi ad oggetto imbarcazioni da diporto. Articolo 48, comma 7, del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76.

 

Imbarcazioni da diporto fuori dall’UE: le modifiche dal 1° novembre 2020

In riferimento alle imbarcazioni da diporto fuori dall’UE, l’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione numero 47 del 17 agosto 2020, chiarisce le modifiche introdotte dal decreto Semplificazioni ai cambiamenti già introdotti dalla legge di bilancio 2020: in particolare, le nuove regole sul luogo della prestazione di servizi di locazione, noleggio e simili, a breve termine e non a breve termine, si applicano a partire dal 1° novembre 2020.

Fonte: Agenzia delle Entrate

ARERA – Relazione annuale 2019

ARERA

 Relazione annuale 2019

sullo stato dei servizi e sulla attività svolta

 

  • Volume 1 – Stato dei servizi (file pdf)
    • Contesto internazionale e nazionale
    • Struttura, prezzi e qualità nel settore elettrico
    • Struttura, prezzi e qualità nel settore gas
    • Struttura, prezzi e qualità nel settore del telecalore
    • Stato dei servizi idrici
    • Struttura, tariffe e qualità nel ciclo dei rifiuti urbani e assimilati
  • Volume 2 – Attività svolta(file pdf)
    • Quadro normativo
    • Rapporti istituzionali e accountability
    • Regolazione nel settore dell’energia elettrica
    • Regolazione nel settore dell’gas
    • Regolazione nel servizio idrico
    • Regolazione nel settore del teleriscaldamento e teleraffrescamento
    • Regolazione del ciclo dei rifiuti urbani e assimilati
    • Mercati retail
    • Tutela dei consumatori
    • Vigilanza e contenzioso
    • Attuazione della regolazione, comunicazione, organizzazione e risorse

 Fonte: ARERA

Osservatorio OICE / Informatel

Ottimo inizio per il 2017: in gennaio tutto il mercato dei servizi di ingegneria a +42,4% in valore sul 2016; i servizi di sola progettazione a +176,2%.

Scicolone, OICE: “Correttivo al codice: Incomprensibile la marcia indietro su appalto integrato, segnale ambiguo e in palese contrasto con i principi di rinnovamento della legge delega; in Italia è venuto il momento di avere il coraggio di perseguire i cambiamenti.”

Anche questo mese di gennaio conferma il trend di crescita complessiva del mercato della progettazione – ha dichiarato Gabriele Scicolone, Presidente OICE – e in generale di tutti i servizi di ingegneria e architettura, che, su gennaio 2016, cresce del 42,4% in valore e del 10,5% in numero, frutto dell’applicazione di quel principio fondante il nuovo codice che è rappresentato dall’obbligo di appaltare progetti esecutivi”.