Ministero dello Sviluppo Economico – Situazione energetica nazionale – Relazione sul 2019

Ministero dello Sviluppo Economico

Situazione energetica nazionale

Relazione sul 2019

La relazione sulla situazione energetica nazionale è un documento composto da 3 parti che illustrano in maniera sintetica l’andamento annuale del settore energetico. Nella prima parte vengono analizzati i principali eventi che hanno caratterizzato il settore. La seconda parte è dedicata ad eventuali monografie, mentre l’ultima contiene appendici con dati statistici o con novità in materia di metodologia delle rilevazioni.

Come per gli anni precedenti, il Ministero dello Sviluppo Economico pubblica la “Relazione sulla situazione energetica nazionale”.

Si tratta di un documento che illustra l’andamento del settore energetico nel 2019, anno in cui è stata registrata una diminuzione della domanda rispetto all’anno precedente (-1,3%).
I consumi finali di energia aumentano per gli usi civili (+0,6%) e per i trasporti (+0,1%), mentre diminuiscono nel settore industriale (-0,9%).

L’approvvigionamento energetico del Paese è risultato costituito per il 36% dal gas naturale, per il 34% dal petrolio e per il 21% dalle fonti energetiche rinnovabili (FER).
Rispetto all’anno precedente, FER e gas naturale hanno aumentato il loro peso nel mix energetico degli approvvigionamenti, mentre il petrolio vede diminuire il suo ruolo (-2%).
Pur rimanendo elevata la dipendenza energetica dall’estero, le dinamiche più innovative del sistema energetico nazionale si manifestano, infatti, nei settori delle fonti rinnovabili, dell’efficienza energetica e dell’utilizzo delle infrastrutture del gas, coerentemente con gli impegni assunti anche nel Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC) trasmesso alla Commissione europea il 31 dicembre 2019.

Per le fonti energetiche rinnovabili (FER), si sono rilevati trend di crescita in tutti i settori di impiego (elettrico, termico, trasporti); la quota stimata dei consumi complessivi nazionali di energia coperta da rinnovabili ha superato la soglia del 18%.

Nella Relazione è inoltre presente un approfondimento sul settore dell’automotive (consumi e percorrenze delle autovetture nel 2018), mentre in appendice è stata elaborata una nota sugli effetti causati dal coronavirus nei diversi settori energetici durante il periodo del lockdown.

Relazioni

Fonte: MiSE