SMART BILLING & CUSTOMER CARE: CPL CONCORDIA PRESENTA CRMission

Il 10 maggio alla Microsoft House di Milano un workshop con soluzioni per le utilities

L’azienda multiutility emiliana illustra le potenzialità di CRMission, un nuovo CRM su piattaforma Microsoft Dynamics 365 utilizzato come standard internazionale per i clienti del mercato del gas e dell’energia elettrica

I mercati del gas e dell’energia elettrica stanno affrontando una fase di grande evoluzione in cui si evidenzia una crescente complessità normativa e tecnologica. Per far fronte a questo panorama CPL CONCORDIA, multiutility emiliana con 60 anni di esperienza nel settore delle Utilities, ha concepito CRMission, un Customer Relationship Management basato su piattaforma Microsoft Dynamics 365 e specializzato per le utilities.

Il nuovo CRM sarà presentato in anteprima nazionale nel corso del workshop “Smart Billing & Customer Care”, in programma il prossimo 10 maggio nell’avveniristica cornice della Microsoft House di Viale Pasubio a Milano.  

L’evento si pone anche l’obiettivo di guidare le Utilities verso l’innovazione Smart attraverso il costante aggiornamento tecnico-normativo, in particolare per i sistemi informatici e contabili integrati al BILLING, il CRM, il Contact Center commerciale, i Servizi WEB ed il Controllo della Marginalità sul Gas ed Energia Elettrica, tramite le piattaforme tecnologiche avanzate di Microsoft.

Una sezione del workshop sarà dedicata all’approfondimento sul mondo dei Servizi Informatici per le Utilities e l’interazione con VAS (Servizi a Valore Aggiunto) e IOT, dato che i maggiori player del settore si stanno strutturando per offrire anche servizi aggiuntivi sulla manutenzione delle caldaie, il monitoraggio energetico ed altri services.

Un altro aspetto distintivo del meeting sarà la presentazione dei servizi di outsourcing offerti da CPL riguardanti la verifica dei consumi, la fatturazione, la gestione del credito, il call center, la consulenza normativa/fiscale e le attività di operations tipiche del mercato energetico personalizzabili sulle esigenze organizzative di ogni azienda.

Saranno forniti elementi di consulenza sul quadro normativo che dal 1° marzo 2017 impone agli operatori della Comunicazione l’obbligo di iscrizione al ROC per tutti i servizi di Call Center.

Sono previsti inoltre interventi specifici riguardanti l’evoluzione del quadro regolatorio e l’impatto sui sistemi informatici (SII e TIF), la riforma delle tariffe elettriche, la Tutela Simile sul mercato libero dell’energia elettrica, il trend e le attese sull’andamento dei prezzi della materia prima nei mercati nazionali di energia elettrica e gas naturale.

Il futuro di CRMission è già tracciato e, dopo il mondo del gas e dell’elettricità, vedrà come protagonista anche il mercato idrico.

ISTAT – Ambiente urbano: gestione eco sostenibile e smartness

Per descrivere l’orientamento delle amministrazioni cittadine alla gestione sostenibile e alla smartness, gli indicatori di risposta dell’indagine Dati ambientali nelle città (riferiti a otto tematiche: Acqua, Aria, Eco-management, Energia, Mobilità, Rifiuti, Rumore, Verde urbano) sono stati raggruppati in sei dimensioni di analisi.

Un capoluogo di provincia su quattro non ha la zonizzazione acustica (obbligatoria) e in 102 (su 111 soggetti all’obbligo) vige un Piano urbano del traffico. 43 capoluoghi hanno il Piano urbano di mobilità, 76 il Piano d’azione per l’energia sostenibile e soltanto 11 su 116 il Piano del verde.

Quasi ovunque la raccolta porta a porta (114 città), il ritiro su chiamata degli ingombranti (113) e le isole ecologiche (106). In 99 raccolgono i rifiuti abbandonati e 44 hanno stazioni mobili per il conferimento diretto.

Dispersioni di rete dell’acqua potabile superiori al 20% in quattro città su cinque; 13 ne hanno razionato la fornitura.

La riqualificazione energetica di edifici comunali è applicata da 78 comuni, 24 promuovono il rinverdimento di aree di nuova edificazione e 22 la conservazione del patrimonio arboreo nelle pertinenze di edifici esistenti.

I punti di accesso gratuito a Internet negli spazi pubblici dei capoluoghi sono 34 ogni 100 mila abitanti. 62 città distribuiscono App di pubblica utilità. Hanno almeno un sistema di infomobilità per il traffico privato 78 capoluoghi e 98 almeno uno per il Tpl.

Servizi di car sharing e bike sharing attivi, rispettivamente, in 26 e 60 città. 42 comuni hanno messo a dimora un albero per ogni nuovo nato e 30 assegnano la manutenzione di aree verdi ad associazioni o cittadini.

In media i capoluoghi offrono 25 servizi via web. In 34 città è possibile svolgere on line l’intera pratica per almeno otto tra 40 servizi amministrativi di competenza.

Hanno effettuato “acquisti verdi” 26 città, con applicazione di almeno un criterio ambientale minimo per tutte le forniture di beni o servizi.

Obbligo di rinnovabili negli edifici, problemi e soluzioni

Obbligo di rinnovabili negli edifici, problemi e soluzioni

La normativa sull’efficienza energetica in edilizia è sempre più severa e complessa. Ricordiamo che cosa prevede il criticato decreto 28/2011 su consumi energetici e fonti rinnovabili negli edifici e con
l’aiuto di due esperti del settore vediamo le possibili combinazioni tecnologiche per adempiere agli obblighi.

Luca Re