GUGLIELMO TUMMARELLO E MASSIMILIANO PINI eletti Presidente e Vice Presidente UNIMOT Ascomac Confcommercio Imprese per l’Italia

Ing. Guglielmo Tummarello Presidente UNIMOT

Laureato in Ingegneria Navale presso l’Università di Genova, inizia la propria carriera lavorativa al Centro per gli Studi di Tecnica Navale (CETENA SpA).

Prosegue il suo percorso in IML Motori S.p.A. dove, dopo una esperienza in ruolo commerciale nella Marine Business Unit di ZF Italia s.r.l., ritorna per assumere la responsabilità della divisione Motori Marini. Acquisisce competenze specifiche in ambito propulsione e gruppi elettrogeni di bordo grazie alle partnership sviluppate in quegli anni con DEUTZ, CUMMINS, NIIGATA e GENERAL ELECTRIC TRANSPORTATION. Lascia IML Motori per ricoprire il ruolo di Responsabile Commerciale Europa proprio in GENERAL ELECTRIC TRANSPORTATION.

Dal 2019 è Direttore del Marine Market Sector in FPT INDUSTRIAL S.p.A., società punto di riferimento nella progettazione, sviluppo, produzione e vendita di motori, trasmissioni, ponti e assali.

“Affronto con entusiasmo, propositività e sano pragmatismo il ruolo affidatomi in UNIMOT. Coinvolgimento e consenso di tutti gli associati e concretezza nelle proposte saranno la base di ogni iniziativa che l’Unione svilupperà con il chiaro intento di instaurare con i nostri stakeholders un dialogo che evidenzi necessità, difficoltà, opportunità di crescita di tutti i Soci e con l’imprescindibile obiettivo di raggiungere risultati tangibili che disciplinino e migliorino l’ambiente economico e giuridico-normativo nel quale le Aziende associate operano”.

Sig. Massimiliano Pini Vice Presidente UNIMOT

In Volvo Penta dal 1998, come responsabile assistenza tecnica motori industriali, nel 2011 assume il ruolo di specialista di prodotto motori marini commerciali e gruppi elettrogeni di bordo per poi diventare key account motori marini commerciali e diporto.

“Dopo anni di appartenenza all’Unione, è arrivato il momento di dare un contributo concreto per un ulteriore crescita e sviluppo della Federazione, dando il massimo supporto al nuovo Presidente e gli associati, per lo sviluppo di nuove iniziative e attività.”

Roma, 17 luglio 2020

ASCOMAC UNIMOT AL SEATEC 2020

CONVEGNI

 Efficientamento energetico nella nautica da diporto

 Tecnologia al servizio della salute e della sicurezza degli operatori nelle aree industriali e portuali

 in collaborazione con CARRARAFIERE

    Marina di Carrara, 6-7 febbraio 2020

 Padiglione E Area ASCOMAC Unimot

         6 febbraio 2020

               Ore 11,00 – 12,00  

  Efficientamento energetico nella nautica da diporto

 Dott. Massimo Donà, Presidente Unimot

  • Saluti e presentazione intervento

Il Tema

  •  La generazione efficiente di potenza a bordo: P-Gen Kohler

 ne parlano

  • Marco Pezzuolo – Service Manager BU Marine SAIM Spa
  • Lorenzo Renzetti – Sales Engineer BU Marine SAIM Spa

Interventi del Pubblico e Conclusioni

7 febbraio 2020

Ore 11,00 – 12,00  

 Logistica portuale: rischi collisioni e prevenzione dei disturbi muscolo-scheletrici

 Dott. Massimo Donà, Presidente Unimot

  • Saluti e presentazione intervento

Il Tema

  •  Come evitare collisioni fra veicoli e lavoratori nelle logistiche portuali e prevenire i disturbi legati alla movimentazione dei carichi ed ai movimenti ripetitivi

 ne parla 

  • Fabrizio Zaninello – Sales Manager IN.CO.FIN Srl

Interventi del Pubblico e Conclusioni

 

Ascomac Confcommercio Imprese per l’Italia a Ecomondo-Key Energy

Atti Workshop

 Key Energy

Sistemi efficienti di utenza – Ruolo e impatto dell’Autoconsumo nei  settori industriale, residenziale, agricolo, terziario: aspetti sociali, legali, fiscali, amministrativi, regolatori alla luce delle Direttive UE e del PNIEC

 Ecomondo

Strumenti operativi per la Sicurezza, Responsabilità sociale, Innovazione, Sostenibilità di Impresa

Nell’ambito di Ecomondo-Key Energy, Ascomac Confcommercio Imprese per l’Italia ha promosso e realizzato due Workshop su Temi “interconnessi” di assoluto rilievo per l’Impresa: “Energia e Sicurezza” finalizzate a “Responsabilità sociale e Sostenibilità”

Grazie alle Competenze e alla Passione dei Relatori, i Workshop hanno attuato un importante momento di “incontro e di confronto” non tanto su proposte ma e soprattutto su progetti attuati e realizzati per il cliente finale – in sintesi dalla Parole ai Fatti – suscitando l’interesse  degli Operatori/Clienti finali e confermando il percorso da tempo intrapreso da Ascomac per la Competitività Sicura e Sostenibile di Impresa fondata sulla realizzazione della Filiera innovativa e sostenibile: prodotti, forniture, servizi – imprese, siti, infrastrutture – clienti finali, utenti.

Atti Workshop Key Energy

Atti Workshop Ecomondo

ASCOMAC UNIMOT AL SEATEC 2019

In collaborazione e con il patrocinio di CarraraFiere

  4 Aprile 2019

Convegno

Nuove frontiere per la riduzione delle emissioni

 Atti  e  Foto

 * * * 

 5 Aprile 2019

Tavola Rotonda

Efficientamento energetico nei Porti e nelle Marine 

Atti  e  Foto

 Comunicato Stampa

Obiettivo strategico delle iniziative di ASCOMAC Confcommercio Imprese per l’Italia, è quello di mettere al centro l’Utente/Cliente finale contribuendo altresì allo sviluppo e alla competitività delle imprese e settori rappresentati, tra cui il settore della Nautica.

 Ecco due ambiti indagati nel corso della edizione 2019 della Fiera Seatec di Marina di Carrara:

  • l’analisi delle potenzialità dei porti mercantili o crocieristici, economia del nostro Paese, ma anche dei porti turistici e delle marine delle nostre coste, tutti siti meritevoli di una rinnovata attenzione agli investimenti per lo sviluppo dell’intero comparto nautico e navale italiano
  • la promozione e attuazione della ristrutturazione/riqualificazione della infrastruttura–porto-marina, in chiave idrica, energetica, digitale, di servizio

realizzando un modello di sviluppo sostenibile.

La Tavola Rotonda dal titolo “Efficientamento energetico nei Porti e nelle Marine”  – promosso da Ascomac al Seatec lo scorso 5 aprile, partendo dalla pianificazione energetica e ambientale del sistema portuale (Deasp – Linea Guida del Ministero dell’Ambiente) ha effettuato e  sviluppato un approfondimento tecnico-giuridico su importanti tematiche di filiera quali: lo statu quo delle aree portuali europee,  sistemi alternativi ad alta efficienza come la cogenerazione ad alto rendimento, fonti rinnovabili; interventi delle ESCo; Energy saving su navi, porti e marine, geotermia e ecodragaggi. 

 Il tutto per realizzare:

  • da un lato l’efficientamento energetico basato sulla riduzione delle emissioni in atmosfera, sull’impiego di combustibili alternativi a basso impatto, sulla riduzione dell’uso delle risorse, in chiave sostenibile;  
  • dall’altro, un percorso complementare sul Porto/Marina Turistica inteso come Sito/Modello di sviluppo sostenibile che veda fortemente integrati Prodotti, Servizi, Infrastrutture, Energia, Turismo, Cultura, Autorità Territoriali e Benessere del cittadino/turista.

ASCOMAC UNIMOT AL SEATEC 2019

SEATEC 2019 – CarraraFiere,

Viale Galileo Galilei, 133, Marina di Carrara 

Area ASCOMAC Unimot – Padiglione E

  ASCOMAC Unimot nell’Area Associativa, Vi aspetta, insieme alle Imprese Associate partecipanti:

CGT SpA,   MTU Italia Srl,  RAMA MOTORI SpA,  SAIM SpA

 In collaborazione e con il patrocinio di CarraraFiere, due gli Incontri previsti presso l’Area Eventi Ascomac :

 4 Aprile ore 10:00- 12:00

Nuove frontiere per la riduzione delle emissioni

 5 Aprile ore 10:00- 12:00

Efficientamento energetico nelle marine – tavoli di discussione

   Per l’ingresso in Fiera è possibile scaricare on line free pass o registrarsi all’Evento di interesse.

Al piacere di incontrarci, Arrivederci

ASCOMAC UNIMOT AL SEATEC, 5-7 APRILE 2018

COMUNICATO STAMPA

ASCOMAC Unimot al SEATEC di Marina di Carrara per lo Sviluppo Sostenibile

L’impegno di ASCOMAC, oltre che partecipare a rilevanti manifestazioni fieristiche come il Seatec di Marina di Carrara, è da tempo finalizzato a promuovere e realizzare lo sviluppo e la competitività delle imprese dei settori rappresentati, tra cui il settore della Nautica, in un’ottica di filiera, formulando Proposte per il nostro Paese oltre che in termini di prodotti e tecnologie innovative ed efficienti, anche di infrastrutture che rendano possibile un nuovo sviluppo di modello sostenibile.

L’obiettivo strategico delle iniziative di ASCOMAC, ed in particolare di Unimot, è quello di contribuire allo sviluppo di imprese e settori tramite:

  • l’analisi delle potenzialità dei porti mercantili o crocieristici, economia del nostro Paese, ma anche dei porti turistici e delle marine delle nostre coste, tutti siti meritevoli di una rinnovata attenzione agli investimenti per lo sviluppo dell’intero comparto navale e nautico italiano
  • e, quindi, promuovendo la ristrutturazione/riqualificazione della infrastruttura–porto, logistica o turistica che sia, in chiave energetica, informativa, digitale, di servizio.

Attività proposta, in base al Progetto Ascomac:  Cantiere a impatto zero®   nel 2014 al Convegno: Porto: Città/Territorio – Modello di sviluppo sostenibile di Lavoro, Infrastrutture, Energia, Sicurezza”, che ha trovato evidente manifestazione nelle marine turistiche presentate nel corso del Convegno 2018.

Insieme alle Associazioni di settore Assonat, Atena e Ucina, il Convegno promosso da Ascomac Unimot ha, da un lato, sviluppato un approfondimento tecnico sull’efficientamento energetico basato sulla riduzione delle emissioni in atmosfera, sull’impiego di combustibili alternativi, sulla riduzione dell’uso delle risorse, in chiave sostenibile;  dall’altro, evidenziato un percorso complementare sul Porto/Marina Turistica inteso come sede/modello di sviluppo sostenibile che veda fortemente integrati Prodotti, Servizi, Infrastrutture, Energia, Turismo, Cultura, Autorità Territoriali e Benessere del cittadino/turista.

“Non è la prima volta che la nostra Associazione si rende attiva promotrice, con successo” evidenzia il Dott. Massimo Donà, Presidente UNIMOT, “di un dialogo costruttivo prospettico e di un confronto tra interlocutori molto eterogenei fra loro – quali imprese private costruttrici e distributrici di tecnologia/servizi, Istituzioni, Enti Territoriali, Associazioni di categoria, utenti finali – finalizzato a proporre iniziative e programmi di sviluppo sostenibile comune in ambito industriale, economico e sociale. Anche al Seatec 2018 abbiamo lanciato una sfida in tal senso e siamo molto felici di poter rimarcarne l’apprezzamento di IMM Carrara Fiere e del folto pubblico intervenuto alla manifestazione”.

In questo senso, il Seatec di Marina di Carrara, così come altre manifestazioni fieristiche, può e deve rappresentare e realizzare un percorso di aggregazione di filiera, di approfondimento di temi e, soprattutto, di proposte e soluzioni per il Paese.

Roma, 10 aprile 2018

ATTIFOTOVIDEO

ASCOMAC UNIMOT al SEATEC, 5-7 Aprile 2018

SEATEC 2018 – CarraraFiere,  

Viale Galileo Galilei, 133, Marina di Carrara

 nell’Area Unimot – padiglione E

dalla nostra Federazione in collaborazione con Assonat, Atena e Ucina, e con il patrocinio di CarraraFiere, il 6 aprile mattina, stiamo organizzando un Convegno  dal titolo: “L’efficientamento energetico dalle Marine turistiche alla Flotta della Marina Militare, passando dalla Nautica di lusso                                             

Per l’ingresso in Fiera è possibile scaricare on line free pass  o registrarsi all’Evento di interesse al link  calendario eventi (la registrazione consente di ricevere via mail il pass d’ingresso alla manifestazione)

Vi invitiamo a incontrarci nell’Area Associativa, insieme alle Imprese Associate partecipanti:

 CGT SpA,   MTU Italia Srl,  RAMA MOTORI SpA,  SAIM SpA.

Decreto “Marebonus”

Sono stati pubblicati i:

  1. Decreto 13 settembre 2017, n. 176 – Regolamento recante individuazione dei beneficiari, commisurazione degli aiuti, modalita’ e procedure per l’attuazione degli interventi di cui al comma 647 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 – «Marebonus».
  2.  Decreto 13 dicembre 2017 – attuativo «Marebonus»

Il Marebonus è l’incentivo previsto da:

articolo 1, comma 647 della Legge di Stabilità 2016  –  LEGGE 28 dicembre 2015, n. 208 

647. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti è autorizzato a concedere contributi per l’attuazione di progetti per migliorare la catena intermodale e decongestionare la rete viaria,riguardanti l’istituzione, l’avvio e la realizzazione di nuovi servizi marittimi per il trasporto combinato delle merci o il miglioramento dei servizi su rotte esistenti, in arrivo e in partenza da porti situati in Italia, che collegano porti situati in Italia o negli Stati membri dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo. A tal fine e’ autorizzata la spesa annua di 45,4 milioni di euro per l’anno 2016, di 44,1 milioni di euro per l’anno 2017 e di 48,9 milioni di euro per l’anno 2018.


Scopo è quello di sviluppare la modalità combinata strada-mare attraverso la creazione di nuovi servizi marittimi e il miglioramento di quelli già esistenti.

Il Marebonus è rivolto alle imprese armatrici che presentino progetti triennali per la realizzazione di nuovi servizi marittimi Ro-Ro e ro-Pax a mezzo di navi iscritte nei registri e battenti bandiera di uno degli Stati membri dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo, per il trasporto multimodale delle merci o il miglioramento dei medesimi servizi su rotte esistenti, in arrivo e in partenza da porti situati in Italia, che collegano porti situati in Italia o negli Stati membri dell’unione europea o dello Spazio economico europeo, al fine di sostenere il miglioramento della catena intermodale e il decongestionamento della rete viaria.

L’incentivo è calcolato sulle unità di trasporto moltiplicate per le tratte chilometriche sottratte alla percorrenza stradale sulla rete viaria italiana.

Lo strumento si completa infine con il ribaltamento di una quota del contributo ricevuto in favore delle imprese di autotrasporto che abbiano usufruito dei servizi marittimi.